Costruire (S)perfezionandosi

Auricolari alle orecchie, balcone, occhi puntati sul tramonto romano,  pianoforte, poesia, canzone n.9 del mio  lettore musicale che parte.

“Ah, si vivesse solo di inizi,

Di eccitazione da prima volta

Quando tutto ti sorprende e nulla ti appartiene ancora”

Sì é lui, Niccolò Fabi con la sua “Costruire”, un capolavoro con un testo che arriva fino all’anima.

Una canzone ben strutturata in cui si canta delle tante prime volte (un libro nuovo, la vernice fresca, un regalo da scartare, il giorno della festa, la paura del debutto, il tremore all’esordio).  Poi una frase, pare buttata lì, introdotta da un MA che fa pensare a tutto, un MA dicotomico,  un MA che urla LA VITA e ci consiglia l’approccio da tenere :

“MA Tra la partenza e il traguardo

Nel MEZZO c’è tutto il resto

E giorno dopo giorno é SILENZIOSAMENTE costruire

E Costruire é potere e sapere

RINUNCIARE ALLA PERFEZIONE”

 

Ecco il punto focale della canzone:in maniera del tutto oggettiva, anche se totalmente romantica,  ci racconta come a volte rinunciare alla perfezione ci porti alla felicità perché é proprio tra la partenza e il traguardo che scorre la vita ed è proprio lí che COSTRUIAMO tutto il resto.

Se la prima parte ci racconta le prime volte, la seconda parte  è dedicata ai FINALI, alle conclusioni, cosí  come l’ultimo bicchiere, l’ultimo tramonto, cosí come il sipario… eppure NEL MEZZO C’É TUTTO IL RESTO, CHE SCORRE, giorno dopo giorno .

 Ognuno di noi facendo un passo indietro dimostra di  avere il coraggio di abbandonare la PERFEZIONE che un po’ come la natura nella nostra vita più che una madre rappresenta una MATRIGNA che ci destabilizza e ci fa perdere di vista la costruzione, una costruzione invece che deve essere fatta di attimi di vita quotidiani, di frasi, di sorrisi, di volti, di mani, di abbracci, di errori,  di cadute.

Solo colui che ha il coraggio di lasciarsi andare, dice SI alla vita:riesce ad abbracciare la propria esistenza capendo e anche il senso.

Non so  se Nic. mentre scriveva volesse dare questo significato, a me piace pensarla cosí, e questo mi porta ad adorare queste strofe e ad averle fatte mie.

Rieccoa-che-punto-c3a8-la-nottela qui, é arrivata la notte, lettore musicale che riparte…n.9….si ricomincia…verso la rinuncia alla perfezione.

Buonanotte!

 

 

http://youtu.be/mhH0X7RtZyM

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *