PREMIATI I PICCOLI PREDATORI PRESSO L’ISTITUTO COMPRENSIVO EGNAZIO DANTI

I Piccoli Predatori si salutano dopo un lavoro di circa 6 mesi, il progetto “Piccoli predatori della Ciociaria perduta” è giunto al suo culmine durante la premiazione e la consegna dei premi ai partecipanti durante la mattinata del 6 giugno scorso presso l’istituto comprensivo Egnazio Danti di Tecchiena.

“L’idea di fondo del gruppo megalithic.it e dei Predatori della Ciociaria perduta (Associazione “Ci vediamo in provincia”) era quello di avvicinare gli alunni delle classi medie ed elementari ai temi cari della tutela della tradizione culturale e paesaggistica della verdissima Tecchiena”: così l’ideatore del Progetto Dottor Paolo Ruggeri ha descritto il progetto, un percorso didattico che si è sviluppato attraverso 4 appuntamenti in classe condotti dall’ideatore, affiancato rispettivamente dallo scrittore di saggi sui popoli italici, Dottor Massimiliano Mancini, per parlare dei Volsci; dalla giovane studentessa di archeologia Ilenia Lungo, per spiegare i primi passi dell’archeologia moderna, infine dal fumettista Stefano Spaziani, per creare il fumetto dedicato a Tecchiena.

I piccoli predatori di Tecchiena figurano oggi in un video e un fumetto dedicati su internet all’interno del sito www.megalithic.it  in una pagina a loro disposizione  in cui confluiranno tutti i dati del  lavoro condiviso al servizio della cittadinanza e dei turisti, i loro racconti hanno contribuito a descrivere in veste digitale il territorio del Castello di Tecchiena e delle zone limitrofe, passando tra storia e racconti popolari”.

In particolare nel racconto virtuale gli alunni delle elementari spiegano il Castello-grangia  e la storia della cittadina, mentre i ragazzi delle medie narrano delle storie e delle leggende che avvolgono le montagne limitrofe alla certosa di Trisulti nella riscoperta del fenomeno del brigantaggio.

L’operazione di riscoperta del proprio territorio continuerà attraverso giochi e quiz che verranno pubblicati nella rubrica del sito, nato per la riscoperta del patrimonio della provincia di Frosinone, da oggi a disposizione dei più piccoli.

Nel ringraziare tutto il corpo docente e il Dirigente scolastico Dott.ssa Carrubba Raffaella per la partecipazione e lo sponsor ufficiale del progetto “La centrale del latte del frusinate”, i Predatori hanno dato appuntamento ad una nuova bellissima avventura, che nel prossimo anno scolastico vedrà partecipare altri bambini che amano il loro territorio.

 

UFFICIO STAMPA11390008_561706447305381_4603626287947219112_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *